Band Bunker Club | È da troppi giorni che non prego

Go To Artist Page

More Artists From
ITALY

Other Genres You Will Love
Pop: with Electronic Production Metal/Punk: Post-Punk Moods: Mood: Intellectual
Sell your music everywhere
There are no items in your wishlist.

È da troppi giorni che non prego

by Band Bunker Club

Brackish music
Genre: Pop: with Electronic Production
Release Date: 

We'll ship when it's back in stock

Order now and we'll ship when it's back in stock, or enter your email below to be notified when it's back in stock.
Continue Shopping
available for download only
Share to Google +1

To listen to tracks you will need to update your browser to a recent version.

  Song Share Time Download
1. È da troppi giorni che non prego
3:00 $0.99
2. Tra noi e l'eterno
3:12 $0.99
3. Immagini di me e di te
3:18 $0.99
4. Quando tutto riaccadrà
3:04 $0.99
5. Il nostro incontro
3:29 $0.99
6. La caduta
3:19 $0.99
7. Fare a meno di me
2:44 $0.99
8. Aufklärung?
2:58 $0.99
9. Una certa fortuna
3:35 $0.99
Downloads are available as MP3-320 files.

ABOUT THIS ALBUM


Album Notes

Band Bunker Club
Reduce dall'esperienza live insieme a Umberto Negri dei CCCP Fedeli alla linea e affascinata dalla musica indipendente italiana degli anni '80 e '90 (tra i live dei primi anni quello a Berlino con lo stesso Umberto Negri a fine 2011 e l'apertura alla tappa astigiana del Niente Di Serio Tour dei Diaframma nel 2012), nel 2014 la “gloriosa” Band Bunker Club pubblica il proprio lavoro d'esordio, “Musica Per Cefalopodi E Colombi Selvatici”, undici brani dalle sonorità post punk e dalle liriche marcatamente surreali ed esistenziali che incuriosisce positivamente la critica (RARO+: “Un gruppo in grado di ricreare una nuova magia” “esordio sorprendente”; ONDA ROCK: “il quartetto eccelle precisamente nella rilettura obliqua della vita politica vista dalla provincia”; BUSCADERO: “un’energia sporca di punk intellettuale degna dei migliori CCCP”; RUMORE: “scrittura surreale ma incisiva, in cui l’assurdo interpreta la realtà istigando all’esercizio del pensiero”). Terminato il tour di MPCECS (più di trenta date dal nord al sud Italia) e la pubblicazione di una nuova versione del brano “Popolo Bue” (nel cui video appare anche Federico Fiumani dei Diaframma) la BBC si è chiusa nel bunker per lavorare al nuovo disco, uscendone solo sporadicamente, ad esempio per essere tra i promotori insieme all'associazione Kollaps di “Torino Paranoica”, compilation e video omaggio ai 30 anni di Affinità-Divergenze dei CCCP. È ora giunto il momento di lasciare di nuovo il bunker per portare alla luce “È Da Troppi Giorni Che Non Prego”.

Francesco Casabianca: voce, chitarre, synth, ritmiche computerizzate
Elisabetta Morando: basso
Irene Icardi: Synth, danze

Read more...

Reviews


to write a review